Calzature e pelletteria

Tra le tradizioni più antiche, la lavorazione della pelle nasce nel Medioevo e oggi può vantare una serie di industrie della calzatura, del pellame e delle borse nel Maceratese e nel Fermano.

In questa zona verso la fine dellʼOttocento si contavano decine di laboratori per la produzione delle calzature, attività che rappresentava, a Montegranaro in particolare, la principale risorsa economica della zona.

Un suggestivo viaggio nel passato delle antiche tradizioni artigianali può avvenire nel Museo della Calzatura a SantʼElpidio a Mare, dove è presentata lʼevoluzione storica della calzatura marchigiana, oltre a una campionatura di macchine dʼepoca, calzature di famosi personaggi e una fedele ricostruzione di una bottega artigiana degli anni Quaranta.

Tolentino è il centro della pelletteria: qui abili artigiani, nel rispetto di una tradizione di lavorazione e di rifinitura, utilizzano la pelle più ricercata per creare accessori di abbigliamento di grande pregio ed eleganti e raffinati divani e poltrone.

Il testo è stato ripreso ed elaborato dalla pubblicazione “Made in MARCHE Gusto a Km 0 e shopping di qualità” a cura della Regione Marche