Prodotto Bio

Le piccole-medie imprese sul territorio marchigiano con dinamicità e professionalità negli anni hanno accolto la sfida del biologico, accrescendo notevolmente il proprio segmento di mercato e facendosi portavoce di unʼagricoltura rispettosa dellʼambiente, del benessere animale e della conservazione del paesaggio rurale marchigiano.

Oggi nelle Marche sono oltre 2.300 le aziende produttrici e 2.288 gli operatori e la superficie agricola coltivata con il metodo biologico, rappresenta il 12% di quella totale, una percentuale in costante crescita.

Tra le colture principalmente adottate vi sono i cereali, i foraggi, lʼuva e le olive e oltre 14.315 ettari dedicati a prati e pascoli. Anche la zootecnia biologica, basata sulla complementarietà tra suolo ed animale come essenziale garanzia di benessere, è uno dei principi generali ai quali gli allevamenti marchigiani si attengono, considerando la produttività dellʼanimale connessa allo stato di salute e di benessere.

Dal vino alla carne, dal grano sino al pane, pasta e dolci, le Marche hanno una gamma completa di prodotti agroalimentari coltivati con il metodo biologico.

Consumatori sempre più attenti e ricettivi verso le proposte di cibi e bevande bio hanno trovato una risposta grazie ad una ricca offerta di negozi, mercati, manifestazioni, fiere e mercatini diffusi su tutto il territorio marchigiano conosciuti a livello nazionale.

Negli anni ultimi trentʼanni anche gli agriturismi hanno avuto un importante ruolo nellʼevoluzione del rapporto turismo e campagna. Ad oggi sono 183 gli agriturismi biologici nelle Marche dislocati nelle cinque province. Nelle Marche, si possono visitare ben 73 cascine e fattorie, dove si producono e si lavorarono i frutti della terra con antichi metodi tramandati di generazione in generazione.

Queste fattorie didattiche offrono lʼopportunità di conoscere lʼattività agricola, il ciclo degli alimenti, i mestieri ed il ruolo sociale degli agricoltori, educando al rispetto dellʼambiente e della natura. Accudire gli animali da cortile, condividere lʼesperienza della vita di campagna e del cibo genuino sono le attività principali di queste fattorie aperte.

Mercatini e fiere del biologico, sono ormai una tappa obbligata per gli amanti del mangiare sano e per i turisti che, proprio nelle Marche, ricercano una buona qualità dei prodotti agroalimentari. Durante la Festa dellʼUva ad Arcevia (AN) si organizza Biologica, giornate dedicate al biologico ed al benessere; nella provincia di Pesaro-Urbino si può assistere alla festa nazionale del biologico Biosalus.

Nel centro-sud delle Marche invece troviamo due fiere dedicate ai prodotti tipici della zona e al biologico, Leguminaria ad Appignano (MC) e Bio & Tipico in Piazza a Massignano, nelle terre picene.

Altro appuntamento importante a livello nazionale è Tipicità che si svolge ogni anno ad aprile. È un festival dei prodotti tipici delle Marche che propone una completa panoramica delle squisitezze di questa suggestiva terra.

Il testo è stato ripreso ed elaborato dalla pubblicazione “Made in MARCHE Gusto a Km 0 e shopping di qualità” a cura della Regione Marche