Nella terra del Rinascimento “Bio”

Volavano i falchi sopra il Monastero di Montebello, numerosi, quando ci arrivai la prima volta. Il luogo mi attraeva più di una bella donna, anche se era circondato da un silenzio inesorabile che non voleva arrendersi al nulla (Gino Girolomoni). Un percorso tra due “miti” delle Marche: Urbino, simbolo del Rinascimento Italiano e Isola del Piano, dove si celebra tutti i giorni la storia di un uomo che ha portato il suo profondo amore e rispetto per la natura e per le persone nel lavoro di tutti i giorni.

Itinerario

Tra il passato e il futuro del bio – Cooperativa Gino Girolomoni

Una storia basata sui valori autentici della vita di campagna, sull’amore per la natura e le cose vere, iniziata nel 1971 sulla collina di Isola del Piano, grazie all’iniziativa di Gino Girolomoni, padre del movimento biologico in Italia e fondatore della cooperativa. Sarai accompagnato alla scoperta della filosofia dell’azienda, delle radici e dei progetti in serbo per il futuro e ti sarà mostrato il pastificio e tutti i formati di pasta biologica di semola e di grani antichi. Visiterai anche il monastero di Montebello, con la sua Chiesa della SS Trinità, idue grandi saloni e le cantine adibite a Museo sull’Antica Civiltà Contadina.

Mangiare bio – Locanda Girolomoni

In un pergolato da cui si ammira una splendida vista panoramica, con dei tramonti mozzafiato, fino a scorgere il Monte “Titano”, potrai degustare un menù rigorosamente bio e pernottare in camere curate e arredate con stile.

Visita guidata “Urbino Città ideale”

Dopo una colazione sana e nutriente, sarai proiettato nella magnifica Urbino, uno dei centri più importanti del Rinascimento italiano, di cui ancora oggi conserva appieno l’eredità architettonica, patrimonio dell’Unesco dal 1998. La visita inizierà dal centro storico di Urbino, costituito da un fitto tessuto urbanistico fatto di spazi suggestivi che ruotano attorno alla residenza ducale: la Rampa del Martini, la celebre facciata dei ‘Torricini’, Piazza del Rinascimento. Al centro di questo tessuto vi è il Palazzo Ducale: una vera e propria città nella città. L’itinerario all’interno della residenza si concentrerà nell’illustrazione dei capolavori della Galleria Nazionale delle Marche in un percorso che si snoda attraverso ambienti di pura poesia.